Riscaldamenti al via: i consigli degli esperti ENEA

Dalla metà di novembre in tutti i comuni italiani è possibile accendere i riscaldamenti. Per ottimizzare gli impianti ed evitare sprechi di calore e risparmiare sulle bollette, l’ENEA ha preparato una guida online e un breve ‘kit’ con tutti cli accorgimenti da adottare.

Grazie ad alcuni accorgimenti è possibile risparmiare ed evitare inutili sprechi senza rinunciare al benessere di una buona temperatura. Ad esempio bisogna:

  • verificare che i termosifoni non siano coperti da tende, rivestimenti, mobili;
  • non aprire le finestre quando il riscaldamento è acceso;
  • chiudere la valvola dei termosifoni nei locali non abitati;
  • abbassare le tapparelle appena si fa buio;
  • spegnere il riscaldamento un’ora prima di uscire o di andare a dormire sfruttando il calore immagazzinato nei muri;
  • installare valvole termostatiche sui singoli radiatori: i consumi potranno ridursi fino al 15%.

Gli esperti inoltre dell’Unità Efficienza Energetica dell’ENEA individuano 5 “regole di base” per rispettare le nuove norme sui limiti di temperatura, sicurezza e libretto di caldaia (Dpr 74/2013):

 

  1. “Attenzione alla temperatura dei termosifoni” – non deve superare i 20 gradi nelle case e i 18 negli immobili industriali e artigianali;
  2. “Attenzione alle fasce orarie” – in fascia C è consentito accendere i termosifoni per 10 ore (dalle 5 alle 23), con la possibiltà di suddividere in due turni;
  3. “Richiedere il libretto d’impianto” – è una carta d’identità che segue l’impianto in tutta la sua vita;
  4. “Effettuare la manutenzione e il controllo dell’impianto” – l’attività deve essere necessariamente svolta da manutentori abilitati con scadenze indicate per scritto dall’installatore nel caso di nuovi impianti, mentre per quelli già esistenti dal manutentore stesso;
  5. “Inviare il Rapporto di efficienza energetica dell’impianto agli Enti Locali preposti per le verifiche del rispetto dell’efficienza energetica”.

 

Queste linee guida permettono di facilitare l’applicazione della normativa sui controlli per l’efficienza energetica e costituiscono un riferimento per le regioni, per le autorità competenti e singoli cittadini.

 

Gli ultimi suggerimenti dell’Enea, infatti, rappresentano un valido strumento per puntare all’efficienza energetica, fa evitare inutili sprechi ai privati e facilitare il lavoro alle ditte di manutenzione, spesso interpellate per avere consigli pratici sull’utilizzo degli impianti.

Innovaway, azienda del settore ICT, per agevolare le ditte di manutenzione, gli ispettori nonchè le amministrazioni pubbliche ha realizzato un software, Thermicast 2.0, che gestisce e monitora le attività legate ai catasti degli impianti termici, rispettando tutte le normative vigenti e quanto indicato da Enea.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Linkedin